Rally Portogallo, dopo tre speciali è tripletta Hyundai: in testa Dani Sordo

Lo spagnolo si conferma l’asso nella manica per Hyundai su fondo sterrato

rally portogallo sordo

Dani Sordo e Rozada Borja - Hyundai i20 WRC Plus

É una tripletta Hyundai il Rally del Portogallo dopo il primo giro di speciali. A guidare la classifica è lo spagnolo Dani Sordo, che ha strappato la leadership al compagno di squadra Ott Tanak, terzo l’altro alfiere Thierry Neuville. Il rally è scattato questa mattina con la prima prova speciale, la “Lousa 1” di 12,35 chilometri vinta dal campione del mondo 2019. Poi uno scratch impeccabile sulla speciale due ha portato in testa lo spagnolo della Hyundai, che si è ripetuto nella terza prova.

Staccate e in difficoltà le Toyota che occupano le posizioni la quarta, quinta, settima e ottava posizione, rispettivamente con Evans, Katsuta, Rovampera e Ogier. Proprio il campione del mondo in carica è sembrato in difficoltà più degli altri, forse a causa della posizione di partenza. Il poker di Toyota è spezzato dalla prima delle Ford Fiesta di M-Sport, quella del giovane Adrien Fourmaux in sesta posizione. Mentre il compagno di squadra Gus Greensmith si trova in ottava posizione, per lui anche una foratura sulla terza prova speciale.

Ko il giovane Pierre-Louis Loubet, che si è fermato con la sua i20 dopo essere uscito di strada. Non sembra sia in grado di rientrare in gara oggi. Ole Christian Veiby invece, che corre per Hyundai Motorsport nel WRC2 è risultato positivo al tampone effettuato ieri. Qualche difficoltà anche per l’equipaggio ufficiale Citroen nel WRC2 formato da Mads Ostberg e Torstein Eriksen. É stato posto in isolamento e non ha preso il via al Rally del Portogallo. Si riparte con il secondo giro di prove alle 13.30 ora italiana, con la prova speciale numero 4, la “Lousa 2”, seguita dalla “Gois 2” e dalla “Arganil 2”.

LA CLASSIFICA DEL RALLY DEL PORTOGALLO DOPO TRE PROVE SPECIALI TOP TEN: