Nove prove speciali, 105 chilometri di gara: il Rally di Alba apre le iscrizioni

La terza prova del Campionato Italiano WRC si appresta ad entrare nel vivo, pronta a vivere momenti esaltanti con i protagonisti della corsa tricolore

rally di alba

Craig Breen, in coppia con Paul Nagle vince il Rally di Alba 2020

Nove prove speciali, 105 chilometri di competizione ed adrenalina, 11 paesi coinvolti di un territorio che abbraccia un evento per il quale vi è sempre più forte la convinzione che la competizione sia un volano per l’immagine e per l’economia turistica Tutto questo è il Rally di Alba, terza prova del Campionato Italiano WRC, in programma per il 12 e 13 giugno e che oggi lascia la rampa di lancio con l’apertura delle iscrizioni, periodo che si allungherà sino a mercoledì 2 giugno.

Si riparte, dunque, pronti a ripetersi con una messe di validità, oltre a quella tricoloreIl Rally Alba sarà  infatti valido pure per la Coppa Rally di Zona, argomento sicuramente ricco di storie da raccontare, ed inoltre vi sarà l’attesissimo debutto del GR Yaris Rally Cup, che segna l’arrivo ufficiale di Toyota nei rally italiani, oltre al Logistica Uno Rally Cup by Michelin, R Italian Trophy, Suzuki Rally Cup, Trofeo Open N5 e Renault Clio Trophy Italia.

Il Rally di Alba numero quindici, Cinzano Rally Team tornerà a riproporlo poi in un contesto di ampio respiro, quindi non solo “tricolore”, ma decisamente internazionale, con la sezione riservata alle vetture World Rally Car “Plus” protagoniste del Campionato del Mondo WRC, una vera e propria “gara nella gara” che sicuramente catalizzerà “nomi” di risonanza “iridata”, i cui nomi sono attesi a breve. Lo scorso anno a vincere fu l’irlandese della Hyundai Craig Breen.