Shakedown in corso alla Targa Florio: le i20 WRC Plus danno già spettacolo

Le due vetture più attese (e più fotografate) alla gara più antica del mondo

targa florio WRC

Un suono che ti distrugge le orecchie. Ma che vuoi ascoltare. Una, due, anche dieci volte. Le i2o WRC Plus del team Hyundai danno spettacolo alla edizione numero 105 della Targa Florio, la corsa più antica del mondo. E anche la più affascinante. Al via dello shakedown le due vetture del team coreano. E sono quelle più attese. Più fotografate. Le senti arrivare a centinaia di metri di distanza. La prima a presentarsi al via è quella della coppia svedese Ole Christian Veiby e Anders Jonas Andersson. Per il 24enne è il debutto assoluto alla gara della Targa Florio. Per lui una grandissima opportunità di testare la macchina sulle strade tortuose e impegnative siciliane. Obiettivo del giovane pilota, quello di prendere confidenza con la vettura e farsi trovare pronto per l’appuntamento mondiale in programma a Ypres (in Belgio) dal 13 al 15 agosto.

Poi arriva l’equipaggio belga composto da Thierry Neuville e Martijn Wydaegh. Anche per loro il debutto assoluto alla mitica Targa Florio. Inconfondibile il look del pilota, con i classici occhiali specchiati in arancione. Il pilota scende dalla vettura per sistemarsi tuta e casco, ma è anche un modo per concedersi agli obiettivi delle macchine fotografiche e dei cellulari degli appassionati. Poi scatta il countdown. 5… 4… 3… 2… 1… L’auto di Neuville ruggisce e sparisce dopo la prima curva a destra in un battito di ciglia. Alle 15,30 il via ufficiale con la prima prova sui tornanti di Sclafani Bagni.