Ogier chiude la seconda tappa in Croazia davanti a tutti. Evans e Neuville lo tallonano

La gara di oggi ha regalato diversi colpi di scena, su tutti la debacle di Thierry Neuville

ogier neuville croazia

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia, Croatia Rally - Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Si è conclusa la seconda giornata di gara del Rally di Croazia, ribaltata la classifica generale che adesso vede Sebastien Ogier e Julien Ingrassia al comando. La gara oggi ha regalato diversi colpi di scena, su tutti la debacle di Thierry Neuville, che a causa di un’errata scelta di gomme ha faticato nel giro mattutino perdendo il gap accumulato a vantaggio degli alfieri Toyota Ogier e Evans. Il belga si ritrova in terza posizione assoluta a di 10.4 secondi dalla vetta della classifica provvisoria.

Ogier è stato però protagonista di una grande rimonta, con un ritmo superbo e la giusta scelta delle gomme è balzato davanti a tutti, nonostante abbia comunque stallonato una gomma durante la quinta prova speciale e, riuscendo a perdere soltanto 2 decimi. Gara costante per Elfyn Evans e Scott Martin, il duo britannico, conserva la seconda posizione in classifica generale e riesce a mantenere un distacco minimo nei confronti del più blasonato compagno di team, chiudendo la giornata con un gap di 6.9 secondi. Grande pacchetto di mischia al vertice visto che tutto può cambiare, i primi tre racchiusi in appena 10 secondi, si daranno battaglia domani per la conquista del rally.

Più staccato in quarta posizione, troviamo Ott Tanak e Martin Jarveoja. L’equipaggio estone sta portando avanti la propria gara con regolarità, non hanno il passo per stare con i primi ma riescono comunque a difendersi bene su un fondo a loro non congeniale. Tanak chiude la giornata con mezzo minuto di distacco dal leader e siamo sicuri che domani proverà ad agguantare i punti bonus della Power Stage.

L’uomo del giorno, che conferma quanto di buono fatto vedere durante la prima tappa è Adrien Formaux. Al debutto assoluto su una WRC Plus di ultima generazione, il francesino, sta dimostrando quanto forte può andare su asfalto riuscendo a mettersi dietro anche il compagno di team Gus Greensmith e piazzando la Ford Fiesta di M-Sport in quinta piazza assoluta, seguito proprio dall’inglese che è l’unico pilota di Malcon Wilson ad avere un programma completo in questo campionato del mondo. A seguire, rispettivamente settimo ed ottavo, Takamoto Katsuta su Toyota Yaris e Craig Breen terza guida Hyundai Motorsport. Uscita di strada rovinosa nel corso del secondo giro di prove per Pierre Louis Loubet che su una sinistra veloce è andato a prendere lo sporco ed è capitombolato fuori strada potando la vegetazione attigua.

WRC2 – Oggi è davvero successo di tutto non solo nella classifica della classe regina, il copione sembra lo stesso anche nella serie cadetta del mondiale. É proprio il caso di Nikolay Gryazin che dopo aver tratto vantaggio ieri delle forature di Ostberg e Mikkelsen, oggi ha dovuto subire lui questo imprevisto, perdendo la vetta della classifica a vantaggio del solidissimo Mads Ostberg e di un arrembante Teemu Suninen e chiudendo terzo la giornata. Il norvegese ha continuato a spingere per tutta la tappa, mettendo sotto pressione l’avversario e portandolo all’errore, che bene ha saputo sfruttare dato il minuto e mezzo di vantaggio che è riuscito a guadagnare. Suninen dopo una prima giornata piena di errori in questa seconda tappa è riuscito a concretizzare il suo potenziale e quello della vettura chiudendo al secondo posto provvisorio la classifica del WRC2.

WRC3 – A spuntarla oggi è stato Kajetan Kajetanovic, che riuscendo a fare la scelta giusta di gomme e mantenendo un buon ritmo gara è riuscito a sopravanzare gli avversari. In seconda posizione provvisoria troviamo Emil Lindholm, il giovanissimo pilota finlandese, è riuscito a mantenere la propria posizione in classifica senza però mettere in mostra mai nessun acuto durante la giornata. A chiudere il podio provvisorio c’è il debuttante Chris Ingram, l’inglese promessa dei rally e campione ERC 2019, alla prima uscita dell’anno nel mondiale sta mettendo in mostra davvero un bel ritmo, in progressione, riuscendo ad imparare e migliorarsi di prova in prova. Appuntamento a domani con le ultime quattro prove del 1° Croatia Rally “mondiale”, vedremo chi la spunterà tra Ogier, Evans e Neuville.

LA CLASSIFICA
1. S Ogier / J Ingrassia FRA Toyota Yaris 2hr 06min 35.8sec
2. E Evans / S Martin GBR Toyota Yaris +6.9sec
3. T Neuville / M Wydaeghe BEL Hyundai i20 + 10.4sec
4. O Tänak / M Järveoja EST Hyundai i20 +37.8sec
5. A Fourmaux / R Jamoul FRA Ford Fiesta +1min 29.5sec
6. G Greensmith / C Patterson GBR Ford Fiesta +2min 23.8sec