La provincia di Palermo diventa zona rossa: ma c’è il via libera al Rally di Cefalù

Alla fine è arrivato l’ok dalle Autorità per lo svolgimento dell’edizione 2021 del Rally di Cefalù, nonostante la zona rossa

Rally di Cefalù

Qualcuno ha avuto dei dubbi, altri soffrivano in silenzio, ma alla fine è arrivato l’ok dalle Autorità per lo svolgimento dell’edizione 2021 del Rally di Cefalù. La gara sarà come sempre incentrata nel cuore della cittadina normanna ma nel rispetto delle normative sanitarie. Start, riordini, parco assistenza e fine gara al parcheggio sul viale Giuseppe Giardina, la direzione gara presso l’attiguo Hotel Riva del Sole.

Tutto nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, questo il principio a cui è improntata l’organizzazione del Rally Cefalù Corse che entrerà nella fase clou sabato 10 aprile con la giornata dedicata alle operazioni preliminari. Ad allarmare molti tifosi, l’ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci, che impone su tutta la provincia di Palermo la zona rossa. Per fortuna però nulla cambia per il Rally di Cefalù. La scelta della location da parte degli organizzatori, è ricaduta su una zona completamente delimitata e con ingressi e uscite facilmente regolabili. L’ampio parcheggio sul lungomare Giuseppe Giardina dalle 8.30 di sabato, diventerà un’area protetta in cui potranno circolare solo gli equipaggi, i team e gli addetti ai lavori, sancita dalla distribuzione dei braccialetti che evidenzieranno gli accreditati. In questo modo si potrà gestire con precisione il decalogo di sicurezza studiato in rispetto delle normative anti-Covid.

La partenza del Rally domenica 11 aprile alle ore 8,30 sempre dal lungomare, all’interno del parcheggio, come i riordinamenti, il parco assistenza  e l’arrivo previsto alle 17.45. Al Parco Assistenza, domenica 11 aprile nel corso della gara le vetture torneranno due volte, dopo i passaggi sulle prove speciali, mentre il centro servizi dislocato nell’adiacente Hotel Riva del Sole. L’immagine della “perla del Tirreno” che sarà restituita agli appassionati attraverso le riprese video e fotografiche non potrà che essere fantastica, avvalendosi della vista del mare e del panorama cittadino su cui svettano le torri campanarie del Duomo normanno.