A Montecarlo il debutto della nuova Renault Clio Rally4: “Fiduciosi”

Dovrà confrontarsi con la Peugeot 208 Rally4 e la Ford Fiesta Rally4, già viste quest’anno

Renault Clio Rally4

Un anno dopo il successo con il lancio della Renault Clio Rally5, il costruttore francese è pronto a far debuttare la versione Rally4. La vettura, che negli anni ha dominato le categorie propedeutiche dei rally a livello mondiale, dovrà confrontarsi con la Peugeot 208 Rally4 e la Ford Fiesta Rally4, vetture già viste quest’anno e che hanno dimostrato un grande potenziale.

É stato Yann Paranthoën, tecnico responsabile della divisione rally di Renault Sport Racing, a presentare l’ultima nata in casa Renault. “Abbiamo chiuso il 2020 con i test condotti da Manu Guigou – ha detto Paranthoën, facendo il punto della situazione sulla nuova Rally4 -. Prima di lui, altri tre piloti hanno testato la macchina: Stéphane Sarrazin, Bryan Bouffier e Jean-Sebastien Vigion. Abbiamo ricevuto feedback molto interessanti durante tutti i test“.

“In termini di prestazioni, l’auto – ha aggiunto il responsabile della divisione rally – è una spanna avanti rispetto alla Clio R3T. La cilindrata del motore è inferiore ma si ha un diverso sfruttamento della coppia motrice che va molto più in alto senza avere alcuna perdita di potenza. Grazie a ciò aumenta anche il piacere di guida. A livello di telaio, sempre rispetto alla Clio R3T, l’auto ha delle dinamiche differenti, con un mezzo più reattivo e agile. Abbiamo ascoltato tutti i feedback avuti con lo sviluppo del precedente modello, alla fine l’obiettivo era quello di avere una vettura che si comportasse bene, certo, ma anche molto piacevole da guidare”.

L’omologazione finale è prevista per l’1 marzo e le prime consegne – se tutto procederà per il meglio – dovrebbero avvenire in aprile. Inoltre l’auto debutterà al prossimo Rallye di Monte-Carlo con Florian Bernardi e Victor Bellotto. Lo scorso anno invece, la Clio Rally5 fece da apripista alla manifestazione monegasca.

La classe Rally4 ha iniziato a muovere i primi passi nel 2020, con il debutto della Ford Fiesta e della nuova Peugeot 208 e sarà la classe che andrà a raccogliere l’eredità delle attuali R2, vetture a trazione anteriore con motore di 1.600cc aspirato, oppure 1.200ccc o 1.000cc se turbo. In attesa che questa primavera debutti non solo la Renault Clio Rally4 e la Opel Corsa Rally4, non ci resta che attendere quali saranno i prossimi aggiornamenti da parte di Peugeot e Ford sulle loro vetture.