Ott Tanak sulla Hyundai i20 N Rally 2: “É stato fatto un grande lavoro”

La Hyundai i20 N Rally 2 sostituirà la Hyundai i20 R5 che è stata introdotta ormai nel 2015

Hyundai i20 N Rally 2

Hyundai Motorsport Customer Racing ha iniziato i test di sviluppo della i20 N Rally 2 che nel 2021 potrà correre nel FIA European Rally Championship.

Jari Huttunen e Ott Tanak prima hanno svolto uno shakedown vicino alla sede di Alzenau, in Germania, poi si sono recati in Italia per alcune prove, che continueranno nei prossimi mesi su diverse superfici. Inizialmente sono stati percorsi 500 chilometri in modo da affinare le caratteristiche di base come telaio e guidabilità.

“Le prove hanno dato una prima opportunità ai progettisti e agli ingegneri di raccogliere informazioni sulle prestazioni delle singole parti della vettura, che è stata creata da un foglio bianco e si basa sul nuovo modello stradale i20 N – spiega la nota ufficiale della casa coreana – I feedback di entrambi i piloti saranno utilizzati per iniziare a sviluppare la i20 N Rally 2, e puntare l’attenzione degli ingegneri del reparto Customer Racing quando cominceranno a conoscere l’equilibrio e il comportamento del nuovo telaio”.

“Nei prossimi mesi, durante i test, un certo numero di piloti con esperienza e competenza nel WRC e sulla R5 su diverse superfici si uniranno alla fase di sviluppo. Insieme garantiranno che il pacchetto finale consegnato ai clienti sia ben definito, con un’eccellente maneggevolezza indipendentemente dalla superficie, o dallo stile di guida individuale”.

La Hyundai i20 N Rally 2 sostituirà la Hyundai i20 R5 che è stata introdotta ormai nel 2015, con tante migliorie nell’intero pacchetto che potranno essere fruibili dai clienti a metà del 2021.

“I primi test con la Hyundai i20 N Rally 2 sono l’inizio del nostro lavoro con la nuova vettura – spiega Andrew Johns, Hyundai Motorsport Customer Racing Operations Leader -. Anche se in questi giorni ci siamo concentrati sul telaio e sulla guidabilità, durante la fase di sviluppo correremo su tutte le superfici ed estenderemo la nostra attenzione per assicurarci che ogni area del telaio sia ottimizzata per i diversi allestimenti e stili di guida. Il test in Italia ha dato il via anche alla fase di sviluppo”.

“Con Ott e Jari avevamo a disposizione due piloti di grande talento, e con il loro feedback – e quello degli altri piloti che si uniranno ai test nei mesi a venire – i nostri ingegneri saranno in grado di garantire che la i20 N Rally 2 sia un pacchetto forte e completo”.

“Ho avuto 2 giorni molto impegnativi al volante della Hyundai i20 Rally 2 e con il reparto Customer Racing siamo riusciti a lavorare molto sulle sospensioni e il bilanciamento del telaio – ha commentato Ott Tanak -. É chiaro che la vettura abbia ottime caratteristiche, dunque la base di partenza del nostro lavoro è molto forte. Essendo un progetto tutto nuovo è importante ottenere le prime informazioni sulla vettura e fare l’analisi dei dati prima della fine dell’anno per poi proseguire con lo sviluppo. Non vedo l’ora di tornare a lavorare con il reparto Customer Racing per fare altri giorni di sviluppo della vettura”.