È stata istituita la “Licenza Meccanico Auto”: sarà obbligatoria dal 2021

La Licenza Meccanico Auto sarà indispensabile dal 2021 per l’accesso al parco chiuso, al parco assistenza e al paddock

Licenza

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno: dal prossimo anno, per i meccanici che dovranno accedere al parco assistenza, al parco chiuso o al paddock, sarà obbligatorio avere la “licenza meccanico auto“.

Così come già accade in questo campionato, in cui il team deve fare richiesta ad Aci per ricevere i pass per accedere al parco, dal prossimo anno non basterà più indicare i nominativi del team, ma sarà necessario che i meccanici indicati, abbiano la licenza.

La Giunta Sportiva di Aci nella riunione del 7 ottobre ha approvato, in analogia con quanto avviene nel karting, l’istituzione della Licenza Meccanico Auto. Tale licenza è destinata a chiunque di età superiore ai 18 anni, effettui servizio di assistenza tecnica nelle competizioni (meccanici, preparatori, autisti furgoni ecc.).

La licenza, che è comprensiva di copertura assicurativa, abilita il titolare a ricevere un pass meccanico ed è indispensabile per l’accesso al parco chiuso, al parco assistenza e al paddock.

Il concorrente iscritto alla gara deve obbligatoriamente indicare all’organizzatore, prima dell’inizio delle verifiche, i nominativi dei propri meccanici auto.

È un passo importante, se pensiamo al fatto che sia inclusa una copertura assicurativa, ma per il resto? Questo fa presagire che anche per il prossimo anno, non sarà possibile accedere al parco assistenza? Se la vicenda Covid dovesse rientrare, si pensa ancora a lasciare off-limit il parco assistenza?

Parco Assistenza Rally di Roma Capitale 2020

Nei rally, da sempre, il parco assistenza ha rappresentato il luogo di incontro tra piloti e fan, il luogo in cui poter vedere da vicino le vetture da gara ed i team all’opera. Questa è uno dei tanti dettagli che fa innamorare di questo sport. Impossibile continuare a lasciare lontani gli appassionati. Non sappiamo ancora inoltre se ci sarà e quanto sarà il prezzo della licenza, quindi ci potrebbe essere un costo in più per team e meccanici.

Queste limitazioni, e qui magari entro nel personale, vietano l’accesso al parco assistenza a chi ha il pass stampa, e questa credetemi che è una regola che non riesco a concepire, perchè vista l’impossibilità per questa stagione di poter far accedere il pubblico in assistenza, sarebbe stata una cosa logica, permettere ai giornalisti ed ai fotografi di accedervi, per documentare quanto accade in assistenza, ma spesso, la logica non sempre va di pari passo con il buonsenso.

Noi rimaniamo in attesa di capire cosa accadrà e cosa ci riserva il futuro, una cosa è certo, quanto prima i rally devono tornare ai fasti di un tempo e le limitazioni di adesso, devono essere solo considerate un periodo di transizione.