Rallye Sanremo, l’allerta rossa preoccupa: alberi abbattuti e detriti sulle strade

Fino a domani mattina sono previsti venti forti con raffiche fino a 100 km/h e, in alcune zone anche fino a 150km/h

Rallye Sanremo

Notte complicata in tutta la Liguria a causa del maltempo. Al momento le precipitazioni più intense sono sull’estremo ponente della regione.Le prime avvisaglie del fronte che sta attraversando la Liguria durante il tardo pomeriggio di oggi. Fino a domani mattina sono previsti venti forti con raffiche fino a 100 km/h e, in alcune zone anche fino a 150km/h.

Preoccupante la situazione anche nei territori attraversati dal Rally. Le strade già dal tardo pomeriggio sono stata invase da alberi abbattuti, fango e detriti. Domattina dovrebbe rientrare l’allerta, ma sarà veramente dura riportare tutto in sicurezza e alla normalità.

Sull’allerta meteo diventata rossa su tutta la Regione e che ha costretto i commissari prima ad annullare lo shakedown e poi, a far slittare la partenza della gara di un’ora, è intervenuto anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti: “Sarà una notte tribolata”, ha detto Toti, durante il punto stampa serale su maltempo ed emergenza coronavirus. Nelle prossime ore si attende il passaggio del fronte vero e proprio con precipitazioni abbondanti e persistenti.

Proprio per allontanarsi dalla fase più intensa della perturbazione le quattro gare partiranno con un’ora di ritardo rispetto alla tabella tempi previsti. Il 67° Rallye Sanremo scatterà alle ore 8.10 dal parco assistenza sito nell’area della Vecchia Stazione, per chiudere la giornata alle 21.12, con l’arrivo della gara valida per il Campionato Italiano Rally sempre nell’area della Vecchia Stazione.

L’ORDINE DI PARTENZA DELLA GARA (CLICCA QUI)