Targa Florio, Alessio Profeta e Sergio Raccuia in rimonta: “Peccato non aver corso le ultime PS”

Targa Florio in rimonta per l’equipaggio siciliano di Aci Team Italia, portacolori di Island Motorsport

Alessio Profeta Sergio Raccuia

Punti preziosi nella gara di casa per il giovane di Aci Team Italia Alessio Profeta navigato da Sergio Raccuia, che alla 104esima edizione della Targa Florio. L’equipaggio siciliano sulla Skoda Fabia R5 ha conquistato il settimo posto assoluto – con una gara in crescendo che nel finale, complice la giusta scelta di gomme e l’ottimo assetto – ha realizzato il secondo tempo assoluto, nel corso della prova speciale “Tribuna 3”, percorsa con fondo bagnato.

“Peccato non aver potuto percorrere le ultime due speciali ed averle fatte in trasferimento – ha commentato Alessio Profeta -. Avevamo il giusto assetto e la giusta scelta di gomme. Avremmo potuto far qualcosa di più, ma rimango comunque soddisfatto, perché dopo il ritiro del Ciocco, questo traguardo ci fa guadagnare punti preziosi in campionato. Nella prima fase di gara ho sofferto un po’, ma sul finale, su fondo bagnato, grazie anche alle gomme Pirelli, sono riuscito a risalire in classifica. Le prove della Targa Florio sono molto insidiose e gli incidenti che ci sono stati, rendono l’idea di quanto possa essere facile commettere errori. È una gara che non perdona, basta un nulla per uscire fuori. Io e Sergio siamo stati bravi, niente errori e punti presi”.

“Bene, ma che peccato – il commento del navigatore Sergio Raccuia -. Un weekend di gara impegnativo per le condizioni meteo, riuscire a trovare il giusto compromesso in queste occasioni può fare la differenza. Noi con l’incognita pioggia ci siamo riusciti e nella prova “Tribuna 3” abbiamo fermato il cronometro sul secondo miglior tempo”. L’equipaggio siciliano della Island Motorsport tra due settimane sarà ancora una volta impegnato nel campionato italiano rally, con la quarta prova in programma, il rally di Sanremo.