Il Ciocco e Valle del Serchio, dopo 38 anni torna a disputarsi in estate

Sarà il secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2020 e torna a disputarsi in estate dopo ben 38 anni

Rally Il Ciocco e Valle del Serchio basso granai gara

Sono già in fermento Media Valle e Garfagnana e cresce l’attesa per la 43esima edizione del rally Il Ciocco e Valle del Serchio, quella della ripartenza post Covid-19.

La data fissata nel calendario del Campionato Italiano Rally 2020, è quella del 21 e 22 agosto. Dopo avere inaugurato il CIR, per molti anni consecutivi, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio sarà la seconda delle sette gare della massima serie tricolore. Ritrovando giocoforza, quest’anno, a distanza di ben trentotto anni, quella collocazione estiva che lo aveva caratterizzato nelle cinque edizioni dal 1978 al 1982, con il tris consecutivo di vittorie di Adartico Vudafieri, con la Lancia Stratos e due volte con la Fiat 131 Abarth, l’affermazione nel 1981 di Attilio Bettega, con la Fiat 131 Abarth, e infine il trionfo di Tonino Tognana, nel 1982, con la Ferrari 308 GTB. Ultimo vincitore del rally Il Ciocco e Valle del Serchio, lo scorso anno, è stato, invece, Giandomenico Basso, con Granai (Skoda Fabia R5), che proprio al Ciocco ha iniziato la cavalcata vincente verso il titolo di campione italiano rally 2019.

Il terzo fine settimana di agosto, non si può non ricordarlo, è anche la tradizionale data in cui, per venti anni, si è disputato il rallysprint della Garfagnana, un classico, molto apprezzato, sempre targato “Il Ciocco”.

Per ottemperare alle normative governative e a quelle sportive, emanate da Aci Sport, in materia di contrasto alla pandemia, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio 2020, è stato profondamente rivisto e ridisegnato, con Organization Sport Events che ha adeguato logistica, servizi, percorso e prove speciali alle nuove prescrizioni.

Ad oggi, in attesa di eventuali aggiornamenti di normative e disposizioni da parte di Governo e Autorità Sportiva, il rally Il Ciocco viene proposto in una nuova e inconsueta veste, con percorso più breve e con le note, forti limitazioni alla presenza del pubblico.

Il cuore dell’evento, con direzione gara, servizi, verifiche, parco assistenza, partenza e arrivo, sarà concentrato totalmente all’interno della Tenuta Il Ciocco. Rivoluzionato anche il percorso, per adeguarlo alla riduzione dei chilometri di prova speciale delle gare CIR 2020, tracciato che verrò reso noto nelle prossime settimane.

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio, dopo le verifiche tecniche, le ricognizioni e lo shakedown di venerdì 21 agosto, prenderà il via sabato 22 agosto alle ore 8 per concludersi alle ore 19,10 dello stesso giorno.

Il Ciocco sarà valevole anche per il Campionato Italiano Rally Asfalto e per il CRZ, la Coppa Rally di Zona, con coefficiente 1,5. La gara valevole per la Coppa Rally di Zona, partirà in coda al rally CIR. Importante notizia la conferma, da parte di Aci Sport, del corposo montepremi in palio.

Altre importanti validità quelle per il Trofeo Pirelli Accademia, riservato alla gara CRZ, per l’R Italian Trophy, per i trofei monomarca con Peugeot Competition Top, ma anche con il Regional Rally Club, con la Suzuki Rally Cup, e con Renault Clio Trophy Italia, per il CIR, mentre per il CRZ ci saranno il Corri con Clio N3 Open e il Twingo R1 Open. Immancabile poi il Trofeo Rally Toscano, promosso dal delegato Aci Sport Luca Rustici, e il Premio Rally Aci Lucca