Alex Zanardi è stabile, i medici: “Ci vuole pazienza”

L’ex pilota di Formula 1 rimane sedato. Valutazioni neurologiche dopo la riduzione della sedazione

alex zanardi

Alex Zanardi - Foto Facebook

Nuovo bollettino medico sulle condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nella terapia intensiva del Policlinico di Siena, dopo l’incidente di venerdì scorso a Pienza mentre era sopra la sua handbike.

“Le valutazioni neurologiche verranno fatte solo quando i clinici decideranno di valutare più attentamente alcuni parametri e successivamente una valutazione della sedazione. Cosa che in questo momento non si pensa di fare. Valuteranno tutto, ci vuole pazienza, molta pazienza”. Ha detto il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese, Roberto Gusinu, aggiornando sulle condizioni di Alex Zanardi.

“Summit dei sanitari oggi per valutare la situazione di Zanardi? I pazienti che sono in terapia intensiva sono sempre dinamicamente valutati dai clinici, quindi diciamo che ci possono essere delle valutazioni estemporanee sulla base delle situazioni che si possono presentare – ha sottolineato Gusinu – Periodicamente il professor Scolletta ed il dottor Olivieri si confrontano per le condizioni del paziente”.

Visto il personaggio che vi è ricoverato, la struttura rischia di essere sotto pressione: “Noi dobbiamo tutelare l’equilibrio dell’ospedale. Questo ospedale è sotto stress perchè è un ospedale Covid. Non dobbiamo dimenticarci che siamo in una situazione di emergenza, per cui manteniamo la guardia fin dall’ingresso perchè non possiamo scherzare. Il nostro timore è sempre che qualcuno di noi o dall’esterno porti il virus all’interno. Cerchiamo di preservare alcuni equilibri e poi abbiamo questo impatto emotivo importantissimo. Tutto il nostro personale sente pressione ma è abituato perchè questa è un’azienda sanitaria nazionale che fa trapianti di cuore, di polmoni e di reni. Di conseguenza, facciamo il massimo per mantenere equilibrio”.