Rally, cambiano i regolamenti delle serie tricolore: ecco le novità

Aci Sport ha pubblicato le principali modifiche ai regolamenti per quanto riguarda i campionati italiani rally

rally

Aci Sport attraverso il lavoro della Commissione rally ha provveduto a rimodulare i nuovi regolamenti di settore 2020, con aggiornamenti in conseguenza all’emergenza epidemiologica da Covid-19, per ciascuna delle principali serie titolate del settore rally. Ogni regolamento sarà necessariamente subordinato al protocollo sanitario emanato da Aci e alle disposizioni governative riguardanti la stessa situazione di emergenza.

Campionato Italiano Rally

Le principali novità per la stagione che sta per arrivare. Sarà un campionato con eventi più brevi e chilometraggi ridotti. La classifica finale CIR si baserà su 5 risultati.

Ci sono diverse novità che riguardano nello specifico il Campionato Italiano Rally 2020, sia per i concorrenti che per gli organizzatori, alcune delle quali collegate alle recenti modifiche del calendario. Ecco di seguito le novità salienti:

ISCRIZIONE AL CAMPIONATO
Le iscrizioni preventive ai Campionati non sono previste, ma nelle gare valide sia per il CIR che per il CIWRC o CIRT tutti i conduttori, all’atto della iscrizione alla gara, dovranno obbligatoriamente definire a quale Campionato e/o Coppa intendono partecipare ed acquisire il punteggio, in maniera da potere stilare classifiche separate.

PUNTEGGIO
Si potrà acquisire punteggio nell’ambito solo del CIR o del CIWRC o CIRT.
Nella gara di Campionato Europeo, ovvero il Rally di Roma Capitale che offrirà due risultati agli equipaggi del CIR, i piloti di altre ASN saranno trasparenti ai fini della attribuzione del punteggio.

VETTURE AMMESSE
Alle gare del CIR valide per il CI WRC possono partecipare anche le vetture WRC, A8, K11; FGT acquisendo punteggio solo per il campionato WRC e relative Coppe. Queste vetture saranno trasparenti ai fini del punteggio nella classifica CIR.

CLASSIFICA FINALE CIR
La Classifica finale del Campionato verrà redatta sulla base dei migliori 5 risultati ottenuti

ULTERIORI NOVITA’ SPORTIVE REGOLAMENTARI RELATIVE AGLI ORGANIZZATORI
Così come viene confermato l’abbinamento di una gara CIR con quella del CIRT, quest’anno vi sarà anche la novità derivante dall’abbinamento della validità di una gara CIR con il CIWRC, dove saranno ammesse anche le vetture WRC che partiranno nell’ambito della gara più importante. Le nuove tasse di iscrizioni a queste gare sono quelle già previste per le gare di campionato WRC, essendo uguali sia come lunghezza che durata. Nel caso di abbinamento rally CIR e CI WRC e rally CIR e CIRT occorre prevedere doppio podio.

DURATA DELLE GARE e CARATTERISTICHE PERCORSO/PROVE SPECIALI
I Rally in asfalto si dovranno svolgere in una unica tappa, di almeno 6 prove speciali di cui tre diverse tra loro, per una lunghezza tra gli 80 ed i 100 chilometri, con una tolleranza del 5% per il limite massimo. Su terra si dovranno svolgere in una unica tappa, di almeno 6 prove speciali di cui tre diverse tra loro, per una lunghezza tra gli 70 ed i 100 chilometri. con una tolleranza del 5% per il limite massimo. Ad eccezione della gara valida per il Campionato Europeo, le altre gare di Campionato Italiano Rally devono avere una durata massima di 36 ore con l’aggiunta di un massimo di 8 ore per le ricognizioni, oppure di 48 ore comprensive delle ricognizioni.

Regolamento di settore Campionato Italiano Rally

Campionato Italiano Rally Terra

Le principali novità per la stagione che sta per arrivare. Sarà un campionato con eventi più brevi e chilometraggi ridotti. La classifica finale CIRT si baserà su tutti i risultati ottenuti nelle 4 gare a disposizione.

Di seguito alcune novità che riguardano nello specifico il Campionato Italiano Rally Terra 2020. Il Campionato Italiano Rally Terra sarà articolato su un numero massimo di 4 Rally. La classifica finale verrà redatta sulla base di tutti i risultati ottenuti.

ISCRIZIONE AL CAMPIONATO
Le iscrizioni preventive ai Campionati non sono previste, ma nelle gare valide sia per il CIR che per il CIWRC o CIRT tutti i conduttori, all’atto della iscrizione alla gara, dovranno obbligatoriamente definire a quale Campionato e/o Coppa intendono partecipare ed acquisire il punteggio, in maniera da potere stilare classifiche separate.

PUNTEGGIO
Si potrà acquisire punteggio nell’ambito solo del CIR o del CIWRC o CIRT.

ULTERIORI NOVITA’ SPORTIVE REGOLAMENTARI RELATIVE AGLI ORGANIZZATORI
Nel caso di abbinamento rally CIR e CI WRC e rally CIR e CIRT occorre prevedere doppio podio.

DURATA DELLE GARE e CARATTERISTICHE PERCORSO/PROVE SPECIALI
I Rally CIRT a coefficiente 1 si dovranno svolgere in una unica tappa, di almeno 6 prove speciali di cui due o tre diverse tra loro, per una lunghezza tra i 60 e gli 80 chilometri. con una tolleranza del 5% per il limite massimo.
Tutte le gare devono avere una durata massima di 36 ore con l’aggiunta di un massimo di 8 ore per le ricognizioni, oppure di 48 ore comprensive delle ricognizioni.

Regolamento di settore Campionato Italiano Rally Terra

Campionato Italiano WRC

Il CIWRC sarà articolato su 4 gare. La Classifica finale del Campionato verrà redatta sulla base dei migliori 3 risultati ottenuti.

PUNTEGGIO
Si potrà acquisire punteggio nell’ambito solo del CIR o del CIWRC o CIRT.
Per l’aggiudicazione del titolo è necessario che il pilota abbia preso la partenza ad almeno 2 gare.

VETTURE AMMESSE
Alle gare del CIR valide per il CI WRC possono partecipare anche le vetture WRC, A8, K11; FGT acquisendo punteggio solo per il campionato WRC e relative Coppe. Queste vetture saranno trasparenti ai fini del punteggio nella classifica CIR.

ISCRIZIONE AL CAMPIONATO
Le iscrizioni preventive ai Campionati non sono previste, ma nelle gare valide sia per il CIR che per il CIWRC tutti i conduttori, all’atto della iscrizione alla gara, dovranno obbligatoriamente definire a quale Campionato e/o Coppa intendono partecipare ed acquisire il punteggio, in maniera da potere stilare classifiche separate. Si potrà acquisire punteggio nell’ambito solo del CIR o del CIWRC.

DURATA DELLE GARE e CARATTERISTICHE PERCORSO/PROVE SPECIALI
I Rally CIWRC si dovranno svolgere in una unica tappa, di almeno 6 prove speciali di cui tre diverse tra loro, per una lunghezza tra gli 80 ed i 100 chilometri. con una tolleranza del 5% per il limite massimo. Tutte le gare devono avere una durata massima di 36 ore con l’aggiunta di un massimo di 8 ore per le ricognizioni, oppure di 48 ore comprensive delle ricognizioni.

Regolamento di settore Campionato Italiano WRC

Coppa Rally di Zona e Finale Nazionale 2020

Di seguito alcune modifiche che riguardano l’RDS della Coppa Rally di Zona 2020 e Finale Nazionale Aci Sport Rally Cup Italia 2020:

CRITERI PER L’AGGIUDICAZIONE DEL TITOLO – RELATIVO ALLE ZONA CRZ
Tutti i risultati ottenuti sono validi. Non è previsto un numero minimo di conduttori che concorrono all’aggiudicazione del titolo. È sufficiente avere acquisito punteggio anche solo in una gara. In ogni zona la Coppa viene assegnata anche solo in presenza di una unica gara. In ogni zona, il titolo di vincitore del CRZ Scuderie di zona sarà assegnato alla Scuderia che avrà ottenuto il miglior punteggio finale.

GARE E COEFFICIENTI
Sono stati eliminati i rally a coefficiente 2, previsti nelle gare principali del CIR, mentre sono stati mantenuti i coefficienti 1,5 per le gare abbinate al CIR.

DURATA DELLE GARE e CARATTERISTICHE PERCORSO/PROVE SPECIALI
I Rally valevoli per la CRZ si dovranno svolgere con due o tre prove diverse tra loro, con una lunghezza compresa tra i 50 e i 60 chilometri. Con una tolleranza del 5% per il limite massimo. Per la Finale Nazionale Aci Sport Rally Cup Italia la lunghezza viene aumentata e dovrà essere compresa tra i 60 e gli 80 chilometri.

Regolamento di settore Coppa di Zona e Finale Nazionale