Rinviato il Rally Valli della Carnia: “Troppe incertezze”

Rinviato a data da destinarsi il Rally Valli della Carnia in programma per i primi di luglio. Decisione sofferta, ma dovuta, hanno spiegato gli organizzatori

Rally Valli della Carnia


L’ennesimo rinvio nel mondo dei rally arriva dagli organizzatori del Rally Valli della Carnia, che si sarebbe dovuto svolgere nel weekend dell’11 e 12 luglio. Anche se mancano ancora due mesi alla gara, sono troppe le incertezze per gli organizzatori.

“E così anche noi di Carnia Pistons siamo stati costretti a inviare ad Aci Sport una richiesta di rinvio a data da destinarsi del 7° Rally Valli della Carnia“, ha commentato Matteo Bearzi, presidente di Carnia Pistons. La gara è stata rinviata ovviamente, a causa dell’emergenza Covid-19.

“Impossibile rispettare l’appuntamento, pur con due mesi ancora a disposizione per l’apparato organizzativo – ha spiegato il presidente Bearzi -. Sono evidenti le attuali condizioni d’incertezza e di difficoltà nell’affrontare la lenta e complicata ripresa del mondo produttivo, del lavoro di tutti i giorni che serve anche a finanziare lo sport e il tempo libero, il nostro divertimento e la nostra passione”.

Matteo Bearzi si toglie un peso dal cuore, la decisione è stata finalmente presa dopo settimane di dubbi amletici e un confronto realistico assieme ai propri collaboratori.

“Sia chiaro, non abbiamo gettato la spugna, rimandando tutto al 2021. Se solo si aprirà uno spiraglio, Carnia Pistons si rimetterà in moto – ha aggiunto Bearzi -. Ma per rispetto di tutto e di tutti, questo è il momento della responsabilità e della consapevolezza che occorre fare un passo indietro, anche nel mondo dei rally abituato a superare ostacoli sul percorso. E desidero ringraziare quanti si sono comunque prodigati da inizio anno per una prima fase di preparazione, lo studio del percorso, le novità in campo e i contatti con piloti e navigatori, team e preparatori, commissari sportivi e autorità del territorio. Abbiamo fiducia – ha concluso Matteo Bearzi – in un lavoro di squadra che tornerà a rombare quanto prima”.