Al museo della Targa Florio la tuta di Simone Campedelli

Il museo dedicato alla gara più antica del mondo, si arricchisce di uno straordinario reperto che potrà adesso essere ammirato dai visitatori

targa florio

Il museo della Targa Florio di Collesano si arricchisce di uno straordinario reperto che potrà adesso essere ammirato dai visitatori in un fantastico viaggio nel tempo alla scoperta dei tesori della Targa Florio. Il nuovo reperto si trova nella sezione “Aula Moderna” ed appartiene a Simone Campedelli, ultimo vincitore dell’edizione 103 della Targa Florio 2019 su Ford Fiesta M-Sport Orange 1 Racing.

“Desidero ringraziare davvero tanto Campedelli – ha detto Michele Gargano, del museo – Quando gli ho chiesto, dopo il trionfo, di donare dei reperti al museo, non ha esitato un attimo. Così, adesso l’aula moderna si è arricchita con un reperto molto bello e prezioso. Desidero ringraziare anche il team delle Panter Alate Orange1 Racing capitanata dall’appassionato presidente Armando Donazzan”.

Simone Campedelli è nato a Cesena il 26 luglio 1986 e fa il suo esordio nei rally con una Citroen C2 Challenge per il Rally Ronde del Rubicone 2004 all’età di 18 anni. Fa il suo esordio nel WRC al Rally d’Italia Sardegna 2006 e vanta diversi start in numero gare nazionali ed internazionali. Strepitosa partecipazione al Memorial Bettega 2006 a bordo di una Peugeot 206 Wrc. Nel 2007 vince il Trofeo Rally Terra in Italia a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo9. Al Rally del Ciocco 2017 la prima vittoria assoluta nel campionato italiano Rally con i colori del team Orange1 Racing, a cui si son aggiunti i successi al Roma Capitale 2017 e la Targa Florio 2019.

In coppia con la navigatrice Tania Canton hanno conquistato un successo che era nell’aria e si sono aggiudicati la Targa Florio, una delle competizioni più antiche e prestigiose al mondo, terza prova del Tricolore Rally, maturato con un crescendo di prestazioni che ha visto le Pantere Alate di Orange 1 Racing sempre al top sin dalle prime battute.